Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2007

bussola.jpg

Schhhh… stasera tutto tace, anche il mio cuore… e ciò mi turba un pò… me ne domando la ragione… abituata come sono a sentirlo lamentarsi… piangere o cantare…

Eh sì, lo ammetto, il silenzio di me stessa mi spaventa… non capisco cosa voglio, dove sono, dove vado… stasera sono sola… a sgranocchiare frammenti di una mela disidratata nella mia cucina…

e tace il cuore… si ammutolisce anche l’amore… l’attesa diventa assenza indolore dentro me, come una cicatrice, o forse no, come un tatuaggio sulla pelle che recita parole care alla mia vita ma che stanotte non ho voglia di pronunciare ancora… un tatuaggio che ostenta fiero ciò che serbo in questo cuore silenzioso e resta lì, inerme, impassibile, senza trasmettere emozione…

e del mio status questa sera non trovo una configurazione, non una coordinata che mi mostri la mia posizione, non un termometro che misuri la temperatura…viaggio nel mare senza indicazione alcuna…

e poi il vuoto…il vuoto silenzioso e assordante insieme, come l’udito di chi esce da un concerto dove ha ascoltato musica ad alto volume.. troppo alto…

Ed eccomi così, stordita un pò dall’aver ascoltato troppo a lungo la musica del mio cuore…

amo.. amo ferocemente e incondizionatamente… ma non lotto per avere né per dimenticare… semplicemente resto a guardare… e nel mio vigilare attento sulla situazione giungo ad una conclusione nuova, ai limiti del grottesco: amo senza il desiderio di possedere…

Ciò mi lascia perplessa alquanto… ho sempre considerato come naturale conseguenza dell’amare il desiderio di possedere la persona amata, di volerle vivere accanto e parteciparle ogni cosa… e forse ho sempre amato così… ma non ora, non questa sera…

Mi rendo conto d’amare la sua libertà più del mio egoismo… la sua indifferenza più della sua compassione… silenziosa, muta devozione la mia…

eh sì che per averlo farei di tutto “ma non ti voglio, non ti voglio senza amore”.

Annunci

Read Full Post »

Era da tempo che mi ero ripromessa di scrivere un post del genere.. soprattutto in seguito al thread scaturito dal mio post “How long”… Ed ora eccomi giunta a farlo…

Cosa sono i sogni? Si può vivere senza? e si può vivere senza restarne schiavi?

Sogni che ci aiutano a vivere e sogni che uccidono… diverse concezioni del termine “sogno”.

Per me esistono diversi tipi di sogni, le aspirazioni e le aspettative.

Le aspirazioni sono la speranza positiva di veder concretizzati i nostri interessi.. son quelle spinte che ci aiutano a migliorarci… che danno una marcia positiva alla nostra vita…

Le aspettative sono illusioni che ci rallentano invece… lenti deformanti che ci impediscono di guardare la realtà oggettivamente e di vivere il presente in maniera  spontanea… ci proiettano in un futuro fatto di preconcetti dove tutto appare calcolato e prestabilito… dove tutti ci si aspetta qualcosa da tutti… anche da noi stessi… e quando queste aspettative non vengono soddisfatte (cosa che accade mooolto spesso!) noi ne soffriamo… delusi e disillusi… restiamo ingabbiati nella prigione dei nostri schemi mentali…

Sogni sogni…

attenzione a non vivere la vita nella beata incoscienza di quello che i “sogni” ci suggeriscono alle volte… la vita è qui ed ora… e il domani non è altro che il prolungamento del nostro oggi… quindi impariamo a viverlo oggi stesso… ciò non implica  scelte affrettate che debbano rovinar la nostra vita… non intendo questo..il mio invito è quello di guardare in faccia la realtà spogliandosi di inutili occhiali che ci impediscono di vedere veramente… e che a volte ci stanno pure troppo stretti…. coltiviamo piuttosto i nostri reali interessi.. le vere aspirazioni… che ci portano a vivere una vita realizzata veramente… queste son le nostre ali…

Read Full Post »

Volto di bambina…

bimba3.jpg

Volto di bambina che si rifugia negli abbracci della sera… occhi assonnati.. sguardi imbronciati e sotto il suono di una dolce ninna nanna.. si spegne per un momento il mondo e cominciano a danzarmi nella mente un pò i ricordi… gocce di memoria… scene esatte come fotografie… la vita mia.. libera di respirare adesso senza residui di rimpianti addosso…

Felice di essere me stessa finalmente… senza vili protezioni la mia mente…

Volto di bambina… che sa dipingere di luce il buio dell’ignoto che ogni tanto un pò spaventa… e camminare ancora felice nella nebbia e in questa riscoprir la sua magia…

ode alla malinconia di questa dolce sera… che in bocca suona come una preghiera…

ode a chi di giorno e notte ancora spera che i fiori sbocceranno presto ancora.. che il sole vestirà d’aurora questa sera e poi ritornerà la primavera…

Read Full Post »

“Let it rain”

Oggi vorrei consigliarvi l’ultimo post del mio caro amico mmanu… un post davvero speciale, che descrive un pò ciò che è successo anche a me…

let-it-rain

A volte fuggiamo via spaventati da ciò che non comprendiamo e “controlliamo” appieno… temiamo di “bagnarci” troppo… di lasciarci troppo coinvolgere da ciò che accade dentro e intorno a noi e così fuggiamo via… fuggiamo da noi stessi portandoci dietro il carico delle nostre paure… ma poi scopriamo che è inutile temere di annegare… la pioggia è lì per ristorarci l’anima.. per dissetare le nostre menti stanche ed annaffiare il terreno del nostro cuore che forse un giorno ancora ci regalerà i frutti di un nuovo raccolto…

Read Full Post »

“Fermati e considera le meraviglie di Dio…”

Read Full Post »

“Solo un attimo”

Vi invito a leggere un post davvero meraviglioso… che mi ha molto colpito…

solo-un-attimo

Mi han colpito tra queste righe il modo di “percepire”.. di “sentire” e di “vivere”… chi scrive esplora la vita un pò come me.. è in grado di leggersi dentro in maniera meravigliosa e di trovare un equilibrio tra la “follia” e la “ragionevolezza” dei suoi battiti… e lì dove non c’è una spiegazione e una visione “futura” si comprende che il segreto del domani è nel “qui” ed “ora” del nostro oggi…

Read Full Post »

buona-notte-capitano1.jpg

Malinconia che scivoli nel cuore dolcemente… e ti ritrovo in frammenti preziosi chiusi in una scatola che per un tempo avevo accantonato… mi fermo ad assaggiarti e ti avverto come una formula velenosa… eppure tu così gustosa… che quasi oso celebrarti e consacrarti il cuore questa sera….nell’ombra fioca la luce dell’anima, come una candela, che s’appresta a tremolare con l’incedere del vento… ed ho smarrito il tempo e la coscienza di ciò che mi sta intorno…. E vedo sanguinare la mia anima.. ne odo il suo lamento… irresistibile tormento… mi chiedo cosa sono ora che ho perso la ragione nei tuoi occhi… mi chiedo cosa voglio ora che ho imparato che non so più vivere senza di te.. e forse è bene non pensare ora che di te mi resta solo il ricordare…
La scia di un passato che è stato a tratti troppo calcolato… lascia il segno nel cielo del tuo mondo ed io ora qui… mi perdo in vaghi giri attorno a questo triste girotondo…
Anima mia… che cerchi invano ancora la tua musica nei suoi respiri… sei fatta di attimi e sospiri… e tu… dolce presentimento di questo cuore stanco… mi avvolgi come dentro un patimento nei tuoi silenzi ornati di alibi e d’ indifferenza… tu sei la concorrenza al mio non essere compresa e decifrata…
ti vedo scomparire dietro una musica che sa di lacrime e di sale… e non riesco a raggiungerti… non posso salvarti… E scalo vetri di ragioni che urlano sommessamente il pianto che ho dentro… a mani vuote cerco ogni riflesso… ogni occasione perduta per sempre… Ti lascio andare e vedo scivolarti nell’abisso della tua monotonia… ed io, pubblico escluso da ogni vicenda che t’appartiene, assisto inerme all’assurda tua follia di chi si lascia andare per sempre alla tristezza…
Solo silenzi posso offrirti e queste mie nascoste parole… chissà se un giorno tornerai come da un lungo viaggio a interpretarmi ancora… non chiedo niente… sono il faro che aspetta di vedere una nave all’orizzonte per poterne illuminare quand’è notte il cammino… riassetto le mie cose e brucio legna in un camino per scaldare il tuo cuore freddo lontano… Buona notte capitano..

Read Full Post »