Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2014

Sleeping by your side
Hands in your hands
Makes me feel alive
And know it never ends

Your love, as a stone
Sealing my heart in perfect joy
Sailing towards the future
Of a never ending life.

Everything happened at once,
Like looking the Eternity into the eyes,
A misterious appointment
Meeting you under this sky.

Annunci

Read Full Post »

Ciò che siam stati, ciò che non saremo

Ciò che siam stati,
ciò che non siam potuti essere
Noi stessi
Ciò Che Siam stati
Quando eravamo bambini
Senza la gioia di potersi sporcare
Senza i ricordi da ragazzini
Lisciati a lustro, per adorare.

Ma i nostri sogni indietro chi ce lì dà?
Chi ce lo insegna l’amore come si fa?
Senza sorrisi genuini,
Strappati via alla vita spensierata da ragazzini
Prigionieri di un amore crudele e soffocante
Che ti porta via l’infanzia, gli anni, tutto il rimanente.

Un prezzo troppo alto da pagare, questo amore,
Un prezzo che ti ruba l’anima
E ti spezza il cuore.

Poi ti svegli al mattino, come dopo una sbronza
Un brutto amaro in bocca,
solo silenzi nella stanza
I pochi resti della rimanenza
Che ti è rimasta,
Una manciata di sogni stropicciati,
La tua vita, e basta.

Read Full Post »

Ho troppe pene, poche penne e troppo poco inchiostro
Per strizzare il cuore sopra il foglio
E dimenticare il mare…
Ché amare per me non è mai stato poco amaro…

Troppe volte ho spalancato il cuore
Per vederlo in poche ore naufragato
Io come un relitto,
Il tempo responsabile di questo mio delitto:

Il vento si è portato tutto via:
Pochi ricordi d’infanzia, i miei cianfrumi, casa mia.

Un uragano silenzioso
Il doloroso baccano
Di un sigillo che si rompe
Fracassandosi in terra in mille pezzi

Siamo pazzi esseri, con ali e pugnali
Si uccide senza accorgersene, come animali.
Due mani che si sciolgono,
Ognuna per la propria via…
Mi volto per un attimo
E non ti trovo, casa mia.

Read Full Post »