Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2011

Immagini nascoste alla coscienza

si celano segrete qui

tra stralci di esistenza.

In questa notte triste in cui

il desco è oramai spoglio

e piatti spettinati, e briciole sulla tovaglia.

Rantola la mia inquietudine

vestita goffa d’abiti usurati

di orgoglio e miseria.

Ed è un memoriale a quei giorni

spesi a tentar d’essere,

tra tutti, me stessa.

Ed eccoli lì tutti adorni

di notti spese a tessere,

trai libri, stanchezza.

Il tempo ci concederà il riposo,

anche, d’amare i nostri umani limiti

noi fragili figli di Eva

tessuti d’argilla e d’alito vitale

di meraviglia e anelito infernale.

Annunci

Read Full Post »

Dovessi scegliere un posto
Dove starmene a pensare
Cadrei fra le tue braccia,
Oggi, Roma.
Potrei descrivere in colore questo
Mio dolore, potrei dipingerlo in parole
Ma ne ho in mente solo un’idea,
Indefinito e indefinibile sentore.
Come una manciata di malinconia
Che coglie di sorpresa questa mia monotonia, e le dà sapore.
Fra tutto ciò che potrei dire
Fra tutto questo mio sentire
Solo una cosa affiora tra le rime
Mi manchi, Roma.

Read Full Post »

Di Te

Un angolo delle tue labbra
dischiuso in un sorriso
spalanca altri universi e
un angolo di Paradiso.

Read Full Post »

Grida la grandine senza esitazione

risvegliando le coscienze abituate al carico del sonno.

E’ giunta la tempesta e tutto è in discussione

la nave balla tra le onde

feroci ed impazzite.

La bussola non ha più pace

e l’equipaggio, inquieto,

soffre il mal di mare.

Invano i marinai tentano di ammainare le vele.

L’albero maestro sta crollando già.

Nessuno sa cos’altro più accadrà.

E’ tempesta

E’ ira funesta

E’ rivoltarsi intestino

silenzioso del destino.

Ci si interrogherà.

Ci si inginocchierà.

Si resterà, così, in balia della Provvidenza.

Si resterà così, continuando a interrogare la coscienza.

Il vento, forse, porterà risposte.

Il vento, forse, porterà lontano le nuvole di pioggia.

Distrutta, l’Anima, ritroverà la Pace.

Read Full Post »