Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2015

Quattro stagioni in strofe

Questa dannata poesia
Che mi porto attaccata al cuore

Quasi come una cicatrice, 

come quasi un dolore

È euforia

Nostalgia

È malinconia.

Mi si è piazzata dentro come un 

Tuono, un boato che non fa rumore

E non va più via

Da questi istanti silenziosi

In questa vita mia

Da questi attimi di

Respiri e lacrime

Come una condanna

Dolce amara

Infilzata nella parte più

Intima di me

E mentre il mondo passa

E passa il tempo, il sole

Sopra ai giorni e le stagioni…

E mentre il mondo scorre,

Scorre l’amore nelle vene, scorre

Via il dolore…

E scende giù la pioggia, la malinconia, 

Cala anche la sera…

Intanto, io canto.

Annunci

Read Full Post »