Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2008

E’ che la vita è un pò così…

a volte pensi a delle cose, a come sarebbe giusto viverle, a quello che vorresti… e poi ti giri, e ti accorgi che la vita ti stava riservando altro e tu…

resti senza parole!

Ci sono immagini che non si possono spiegare e situazioni difficili da interpretare…

Ci sono i quadri da guardare e la musica da vivere…

Ci sono i parchi e i cieli azzurri, e poi la pioggia che cade incurante della tua felicità… e forse non ti accorgi che non ti fa più effetto il fatto che ti bagni… ti senti a casa anche sotto un ombrello.

Ci sono le risate e le avventure capitate per caso, le passeggiate e i cani che ti corrono dietro…(chissà perché capitano tutte a me!)

C’è il sapore della pizza a metà giornata…e la casa a Roma finalmente trovata.

Ci sono tutte queste cose, davanti agli occhi e dentro me…

ed ho smesso di chiedermi perché…

Mi godo ogni goccia del cocktail della vita e caspita mi accorgo che ha un ottimo sapore.

Felice. questo sono.

🙂

Annunci

Read Full Post »

Cosa rimane di noi?

“Si che di tempo ne è passato
noi due seduti tra gli ulivi
e i nostri giochi di bambini
io non ho mai dimenticato
i nostri sogni e le paure
ed il coraggio di esser vivi
e ritrovare negli occhi una nuova promessa
per non cadere nel buio di un amara incertezza
la vita è fatta di strade ma la strada da fare qual’è
lo sò è difficile ci si può perdere
noi avevamo dei progetti
tutta una serie di ideali
noi due diversi eppure uguali
tu le teorie sui miei difetti
e quella voglia di cambiare
l’adolescenza può far male
cosa rimane ad un tratto della nostra amicizia
non è la fine di un viaggio solo il vuoto che inizia
ci siamo persi in un attimo e già siamo distanti io e te
è stato facile bastava scegliere
cosa rimane di noi
dei miei silenzi nei tuoi
basta un minuto per dire ormai
cosa faremo di noi
non è cambiato niente e sono ancora qui
ad aspettare un che differente
a dire ancora si
cosa rimane ad un tratto delle nostre promesse
se l’esperienza c’ha dato solamente incertezze
ci siamo persi da tempo ma non siamo distanti io e te
non è difficile bisogna crescere

cosa rimane di noi
dei miei silenzi nei tuoi
basta un minuto per dire ormai
cosa faremo di noi
non è cambiato niente e sono ancora qui
ad aspettare un che differente
a dire ancora si
non è cambiato niente sono solo qui
ad aspettare che finalmente
la vita dica si” (Massimo Di Cataldo)

per te che dove sei non so ❤

Read Full Post »

Lì… dove sanguinano ferite antiche… sulla riva della mia autostima maltrattata e stropicciata dal passato…

Lì dove tu pure hai messo le mani… e hai colpito, forse non volendo, la mia fragilità…

Lì si spargono esalazioni del mio affetto per te… troppo timide per essere manifestate.. troppo spaventate…

Ricordo… ogni momento diviso con te… e la notte spesa ad ascoltare il mare… amiche di sempre

Mi manchi in misura di quanto mi fa male non riuscire ad esprimerti quello che sento,

il mio dolore-amore… la nostalgia che il tempo non riesce a portar via… e non mi porta via da te… per quanto lo vorrei alle volte.. per smettere di piangere l’urlo che ho dentro.

Aspetto, paziente, il coraggio che la vita mi darà per poter guardare oltre la nebbia delle mie paure… e rirovarti lì magari a sorridermi, come sempre.

Ti amo anche oggi, amica, anche se sto piangendo…

“Domani torneremo a navigare l’immenso mare”

Read Full Post »

Read Full Post »

rabbia
[ràb-bia]
s.f. (pl. -bie)

1 VETER, MED Malattia infettiva che colpisce i Mammiferi, spec. cani e lupi, caratterizzata da fenomeni convulsivi e crampi muscolari dolorosi, che si trasmette anche all’uomo attraverso il morso, per mezzo della saliva
‖ SIN. idrofobia

2 Esplosione d’ira, irritazione violenta e spesso scomposta contro qualcuno o qualcosa: un impeto di r.; avere r. contro qualcuno; era cieco di r.; esser preso, divorato dalla r.; rosso, tremante, schiumante di r.; parole, atti pieni di r.; un urlo di r.
‖ SIN. collera, furore

Read Full Post »

freddo gelato
inverno
urla di foreste addormentate da secoli
passeri dissepolti
caduti in volo da nidi inospitali
E’ tempo di cambiare ché il soffio del maestrale c’ha gelato l’anima…

Andiamo verso tramontana ormai con ali dispiegate ed occhi ciechi… per sempre.. nel gorgo.. tutti ingoiati.

Read Full Post »

Ho raccolto un stella per te stasera9716
con la rabbia che ho dentro
per averti vista scomparire
dallo stormo dei pensieri quotidiani
E con affilate mani graffio la tua indifferenza
domadandomi cos’è che ci separa oggi…
Cosa mi porta via da te?

Silenzio, stavolta!

Non la voglio la risposta
l’annego nel mio menefreghismo
stolto e riservato
buono come un cocktail avvelenato
che mi salva la vita…

E tu…
che non ti accorgi… o forse non ti importa

Ed io..
che so ti ho persa questa volta…

o forse no…

ma non ho voglia di cercarti.

Non ora, non qui, non più.

Che l’amicizia non si mendica
né implora…
semplicemente
si condivide…

Read Full Post »