Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2008

i-colori-dellalba.jpg

Petali di rosa l’aurora… la vedo nascere e posarsi sulla mia giornata… la vedo sorgere serena e incandescente all’orizzonte.. come una lanterna…

La sento profumare gli attimi mattutini che questo tempo mi regala..

Ed ecco le sue dita, leggere, posarsi sopra i petali dei fiori e svegliarli dolcemente…

carezzandoli tenue…

Ed eccola svegliare il mio cuore… col suo silenzioso luminare… con i colori del sogno

che svanisce…

Tu, aulente e luminosa messaggera di un più grande Amore… Tu dono infrangibile di sì abile Pittore…

Ti ammiro… intatta e melodiosa… come una nostalgia gelosa che s’appresta rapida a

scomparire e tosto a ripetere il suo ingresso sulla scena del mio cuore… in un susseguirsi eterno degli eventi…

Tu che avanzi e retocedi senza curarti dei miei sguardi silenti… e poi ritorni… immancabilmente ad abitare come una regina la mia mente..

I tuoi colori.. mia alba immacolata… vestono il mio cuore…

ti chiuderei e ti serberei in uno scrigno per riascoltare il tuo candore.. come una conchiglia che ripete il rumore del mare..

ma tu non troppo a lungo ti sei lasciata amare…

e mentre, muta, ti osservo vestirti dei tuoi raggi… m’illumino d’immenso…

Annunci

Read Full Post »

Mare d’inverno…

iodioil-mare3.jpg

E l’aria umida si posa sulla pelle… ora che qui davanti a me c’è finalmente il mare… la sabbia pallida che invoca il sole dell’estate… e i passi leggeri delle onde che danzano mosse appena da un vento troppo fragile che mi scompiglia un pò i capelli…
E c’è il silenzio che domina la scena… il mare è l’unico a parlare… e lì amo incontrarmi con il mio Innamorato… e confidarGli i miei segreti..e mentre il mare ingoia i miei palpiti ansiosi e li nasconde nei suoi abissi… scopro tesori inestimabili alla Sua presenza…
Incontri preziosi i nostri… incontri silenziosi… sfiorare per un attimo il Suo sguardo e ritrovarsi in Lui… ché è in Lui che trovo scritta la mia storia… e scelgo di appartenerGli… scelgo scelgo scelgo di essere Sua e di passeggiare con Lui mano nella mano in riva al mare… Scelta di cuore innamorato… scelta ed istinto… inevitabile desiderio mio…
E mentre guardo nei Suoi occhi comprendo il Suo amore… paradossale a tratti..smisurato…
Come non riamarti mio Dio?
Hai percorso distanze siderali per venirmi a cercare… mi hai attesa… m’ha conquistato il cuore… hai saputo abbracciarmi così come sentivo di voler essere abbracciata io… M’hai letto nel pensiero… e m’hai risposto quando ho domandato… e m’hai donato senza che io domandassi…
E non m’hai mai tradito… forse io sì, a volte,ma tu mai…
Il mare mi ricorda di te… ogni volta che lo guardo… lo respiro e ne assaggio il sapore salmastro…
Attimi d’eterno su questa riva insieme a te… Tu sei la Poesia che alimenta le mie sillabe danzanti… Tu sei lo Scrigno in cui ho riposto la mia vita perché sia al sicuro… del resto non mi curo..
Su questa spiaggia ti dedico il mio amore… tutto di me…anima e cuore…

(per ascoltare liberamente la canzone stoppare il songspot in basso a destra… ma ormai 

lo sapete.. no?  😛 ) 

http://www.mediafire.com/?9l2dzfpu1my

(“L’Isola di grazia”,  Nico Battaglia)

Read Full Post »

Vento del Sud..

“Igual que agua” Condena2

(per ascoltare la canzone stoppare il songspot qui in basso sulla destra)

http://www.mediafire.com/?8x3nzhj1e2m

(La traccia comprende due canzoni.. quella in questione è la seconda…)

Te digo adios,esta es mi despedida. Pido

perdón, si he dejado alguna herida por

cerrar.


Mi corazón, lo empeñé en

esta partida, y lo perdí.


Son las cosas de la vida.


Nunca una flor, nunca un traje a mi medida. Nunca

pasión,nunca un beso a la salida, del

portal. Nunca un “mi amor”,nunca luces

encendidas, al llegar.


Se te olvidó,Son las cosas de la vida.


Viento del sur, luces en el mar. Cómo tu

amor se me escapó de entre las manos. Igual

que aire, igual que agua, se me escurre entre los

dedos.


Escribeme,y cuéntame como te ha ido.

Sé que sabrás, elegir bien el

camino, y al final, si alguna vez, necesitas un

amigo… no olvides que… tu puedes contar

conmigo.


Viento del sur, luces en el mar. Cómo tu

amor se me escapó de entre las manos. Igual

que aire, igual que agua, se me escurre entre los

dedos.

Traduzione…

Ti dico addio… questo è il mio saluto…

Chiedo perdono se ho procurato una qualche ferita

ancora da sanare..

Il mio cuore, l’ho impegnato in questa partita…

e l’ho perduto…

Son le cose della vita…

Neppure un fiore, un vestito su misura…

Mai una passione… né un bacio sull’uscio della porta..

Mai un “amore mio”…

mai luci accese al mio arrivo…

Hai dimenticato..

Son le cose della vita…

Vento del Sud… luci nel mare…

come il tuo amor che m’è sfuggito dalle mani…

Uguale all’aria… e come l’acqua… che mi scorre tra le dita..

Scrivimi e raccontami come ti è andata…

so che saprai scegliere il cammino giusto…

e, alla fine, se avrai bisogno di un amico..

non dimenticare..

che su di me potrai sempre contare…

Un saluto… leggero come una carezza tiepida sulla pelle… come il Vento del Sud che spinge la nostra barca su nuove onde in queste acque… luci nel mare.. ci mostrano che all’orizzonte c’è ancora vita e ancora strada da fare.. fino a quando il mare non s’incontrerà col Cielo… e io resto a navigare.. pur sapendo che ho dovuto salutare.. ma se accadrà… se ci sarà bisogno… io sarò sempre qui ad offrire pensieri umidi fatti di note silenzi e parole…

E, a volte, ciò che ci sfugge dalle mani ci scivola nel cuore… e lo serbiamo lì… per sempre..

 

Read Full Post »

… intermezzo …

Ora che ho perso le parole mi diletto a gustare questo mio nuovo silenzio interiore… L’ho cercato.. l’ho trovato… ora è tempo di viverlo…

Per un pò non mi sentirete… ma non per troppo… tornerò…

Vado a godermi il mio mare d’inverno… lì dove son stata già e dove amo tornare…

Io, vagabonda come sempre, vi lascio un tiepido saluto… silenzioso come il mio cuore… sereno… un saluto che ha il sentore della primavera che sento sta per ritornare…

Buena vida gente…

Read Full Post »

(Per ascoltare la canzone… stoppare prima il songspot in basso a destra… sì sì..)

Read Full Post »

musica-su-pelle.jpeg

Eccomi qua.. a fare i conti con me stessa.. coi miei equilibri mattutini e le mie veglie notturne.. con l’aria che,  vorticosamente, mi passa attraverso i polmoni e talvolta mi impedisce quasi di respirare…

La ruota gira in fretta nel mio cuore… io nella mia marea.. io spersa tra le onde.. e di lacrime e di gioia sono piena fino all’orlo… e talvolta oso straripare… talvolta quasi mi pare d’annegare..

Io con le mie emozioni… compagne amabili di viaggio e, a volte, pure velenose..

Io che tento di gestirle e poi mi faccio comandare… io, che sono un insieme vago e indefinito di tante me…

E scrivo, forse, per espiare  la “colpa” del mio troppo lacrimare… per dare un senso alle emozioni e farle libere volare…

Per scongiurare il pericolo di esserne sopraffatta…

E  vorrei indossare spoglie vesti.. nudi calzari..con cui camminare su di un pavimento atermico… e dimenticare il freddo.. e il caldo…e il mio bruciore…

Cerco il silenzio… lo sto invocando.. che il mondo smetta di gridare.. ho bisogno del silenzio.. ho bisogno di ascoltare..

Le sento sorrere… rapide e inesorabili dentro… e  sono il bianco e il nero… e sono i colori… e sono musica straziante sulla pelle.. e mare nelle vene.. sono parole di canzoni e note su di un pentagramma… “tu chiamale, se vuoi, emozioni…”

Read Full Post »

mi-sento-nuvola.jpg

Delicati come boccioli di rose..
fragili come vasi di vetro…

vibriamo al suono di eterne.. cosmiche melodie…

Con ali un pò impacciate… con sguardi un pò appannati…

Respiri affanati che cercano di ritrovare il ritmo..
battiti che cercano stabilità…

Tutto e niente si confondono in una danza mistica...

un’insalata di emozioni condita di velenose esalazioni o

spietate ispirazioni..

E l’urlo del silenzio che reclama d’essere ascoltato...

E se il mondo non cambia cambio io… m’immergo nelle acque del continuo divenire… e scorre lenta e inesorabile questa serenità…

la pelle umida di gocce incandescenti di consapevolezza… paure liquefatte vedo dissolversi nel vento…
Tutto è confuso e tutto è certezza..
come la scia di una carezza appena percepita..

attimi di eterea inconsistenza che pure pesano più di maremoti…

Batte nel petto…

batte la vita…

annuso l’aria fresca..

e nel mio fragile equilibrio trovo forze inaspettate… ostento luce in questa notte..

mentre galleggio in questo mare e prendo atto della leggerezza…

…mi sento nuvola…

nuvoletta.jpg

(per ascoltare tranquillamente il video stoppare il songspot in basso a destra)

(“Il nostro fragile equilibrio” Riccardo Sinigallia)

Read Full Post »

Older Posts »